4th – International Master Tournament by TdS

MASTER2014
DIVISION A
Lido ITA
Filipino Venice Community FIL
Ljubljana Dragons SLO
DIVISION B
Old Basket Venezia ITA
TdS – selection
Oberliga Mödling Basketball AUT

 

Friday 1st AUGUST

07.00 PM
1a. Fillippini – Lido (park)
1b. OLD VE – TdS (pattinodromo)
08.00 PM
Mödling- loser 1b (park)
LUBJ – loser 1a (pattinodromo)
09.00 PM
LUBJ – winner 1a (pattinodromo)
Mödling – winner 1b (park)

Saturday 2nd AUGUST

07.30 PM
final 5th-6th place (park)
final 3rd-4th place (pattinodromo)
08.30 PM
final 1st-2nd place (pattinodromo)
09,45 PM
awards and closing party

 

UN CANESTRO DI ENERGIA AL LIDO di Mariangela Dacampo

Total_Court_2014

Da domenica 20 a domenica 27 luglio, si è tenuto il ben noto Torneo dei Sestieri presso il pattinodromo del Lido di Venezia. Già dalle primissime sere, le squadre non hanno mancato di entusiasmo, grinta e divertimento: ingredienti semplici, che hanno saputo creare il clima caldo e accogliente persistente all’interno del parco lidense. L’evento annuo, è stato organizzato da molti appassionati veneziani riuniti in un comitato, espressione di tutte le realtà cestistiche veneziane. La tribuna, popolata e carica ogni sera per il tifo del proprio sestiere, non ha mai mancato nel sostenimento dei ragazzi e appariva uno spettacolo nello spettacolo.

Tribuna_2014

L’allestimento del campo e dello spazio circostante è stato pressoché impeccabile: dalla totale trasformazione dell’area di pattinaggio in campo da basket, completo di staff e telecronaca, allo stand pubblicitario del torneo con gadget e magliette siglate, lo spazio ristoro e la rilevante presenza della Croce Bianca.

La partita più entusiasmante è stata indubbiamente tra Lido e Castello, le due squadre finaliste, che grazie alla grande bravura dei giocatori e all’abbraccio incoraggiante dei tifosi, entrambe si sono fatte valere fino alla fine, con una piacente e tormentata vittoria da parte di Castello. La tribuna infatti, per lo più lidense, ha cercato fino all’ultimo di aiutare i ragazzi nel recupero con gli avversari, ma stanchezza e sudore hanno avuto il sopravvento, dando la meglio al vantaggio castellano, il quale si è concluso con un trionfo di 61 punti, contro i 54 del Lido.

CAS_2014

Un evento indelebile e sempre innovativo, che dà la possibilità a ragazzi specialisti del basket di fare del proprio meglio in campo, mettendo a frutto tutti gli sforzi della loro passione e ricevendo poi, premi e soddisfazioni senza prezzo.

CASTEO – back2back

CAS_TdS2014Casteo  – Lido 61-54

Casteo: Marascalchi 2, Perricone 14, Rosa 5, Contin 2, Pagan, Pacchiani 4, Leyba Marine 14, Camin, Franceschet 7, Marella, Vianello 13, Venturini.

All. Bettera, Ass. All. Farisato – Caposestiere Ballarin M.

Lido: Ragazzi G. 2, Rosada S. 2, Cosma, Rosada M. 5, Giulietti, Cardani 2. Murazzi, Stefani 12, Marcon 22, Ragazzi A., Saoner 4, Costantini 5.

All. Ragazzi A.,Caposestiere Saoner R.

Arbitri: Dori Giacomo, Vianello Matteo, Vianello Fabio

MVP Finale

Marco PERRICONE – Casteo

Premio Piaggi  – Miglior Giovane

Giovanni RAGAZZI – Lido

Premio ZANON – promettente arbitro italiano

Giacomo DORI

Gara del tiro da 3 – memorial Gigi Stefanutti

Alvise CARDANI

TdS Femminile Internazionale

Venezia (capitanata da MARTINA BETTONI)

Premio Professione Report  – Leonardo Costa

Lore Paina  con la foto intitolata “Mamasso!”

Presto il resoconto della splendida serata finale.

 

Xe Finia – 27 luglio 2014

Con oggi si conclude un decima edizione caratterizzata da una grande presenza di pubblico nonostante le condi-meteo che hanno pesantemente influenzato lo svolgimento della manifestazione. Se Domenica, Giovedì e Venerdì il Pattinodromo si è riempito in ogni suo spazio, nessuno poteva immaginare una palestra Olivi piena come un uovo, ben oltre la mezzanotte, per le sfide dei gironi di qualificazione.

Lo sforzo organizzativo per celebrare l’anniversario è stato molto intenso, forse troppo. Come sa chi segue il nostro blog (www.torneodeisestieri.it) e viene alle nostre presentazioni, il nostro obiettivo è quello di proporre ogni anno una manifestazione tradizionale ma sempre con novità rispetto all’edizione precedente. Per dieci anni ci siamo riusciti investendo energie, molte, e denaro, a sufficienza, raccolto grazie ai contributi delle istituzioni, dei numerosi “sostenitori”, e al rifornimento di qualche rinfrescante gazzosa e croccante patatina.
Così dal parco siamo passati al pattinodromo; dal campo segnato con il nastro adesivo al noleggio e quindi all’acquisto del campo che state ammirando; dal rischio di mettere a repentaglio i canestri della palestra Olivi all’avere 2 nostri bei canestri tinta pattinodromo; dalla partecipazione dei soli 72 giocatori dei team dei sestieri, agli oltre 300 con il minibasket, gli under, il femminile, gli amatori e i master internazionali. Ci siamo inoltre lanciati a ricordare chi non c’è più, ma ha dato moltissimo agli sportivi veneziani, instituendo premi e realizzando progetti in loro memoria.
Siamo giunti ad una maturazione oltre alla quale non possiamo più andare a meno di non farci costruire una calotta a scomparsa stile Skydome di Toronto per giocare anche in caso di pioggia. Si tratterebbe però di un opera pubblica ed è meglio non imbarcarci anche in questa sfida se pensiamo alla “bergamiana” toboga di piazzale Santa Maria Elisabetta, all’Ovovia Costituzionale e al mitico Palacinema dell’Unità d’Italia!!!

SME

La Toboga del “bergamiano” piazzale S.M. Elisabetta

Ogni anno nel nostro Dai&Vai appare un appello, rivolto a tutti coloro che propongono migliorie per far crescere la manifestazione, di entrare a far parte della nostra sgangherata squadra decisionale nonché operativa. Ciononostante le ultime adesioni sono state pochissime, anche se preziosissime, come quella dell’infaticabile Emanuela Talato e di Nanni Costa.
L’impressione che ci siamo fatti è che il pubblico dei sestieri non legge. Non legge la nostra fanzine (mai come quest’anno avanzano così tante copie e ancora troppe bottiglie non vengono gettate nei numerosi contenitori verdi nonostante l’appello scritto in ogni numero), né il blog, né la pagina facebook e nemmeno i quotidiani che negli ultimi
anni ci hanno riservato un’attenzione particolare ( chi non si ricorda i primi Xè finia!!!
). Il che è abbastanza demoralizzante per chi dedica tempo alla scrittura e alla cura della comunicazione, e molto preoccupante per il Comitato che, come molti sapranno, ha intenzione di concludere la celebrazione del decennale con la pubblicazione di un libro dedicato a questi 10 anni passati insieme.
L’ultimo obiettivo da realizzare per il 2014 rischia pertanto di esser l’unico non centrato, alla faccia di un cestistico 100%. Si trattava del solo contributo che ci aspettavamo dai nostri ospiti spettatori. Dovremmo ricrederci?

sr

Rinviata a Domenica 27 Luglio la finalissima del TDS

10496043_630345017061352_9222336763687829801_o
Si comunica ufficialmente che la finale del Torneo dei Sestieri si disputerà domani, Domenica 27 Luglio presso il Pattinodromo delle 4 Fontane con inizio alle ore 20:30. Qualora dovesse piovere, si disputerà in ogni caso sempre Domenica presso la Palestra Olivi delle Terre Perse. Prima della partita e all’intervallo si disputeranno le ultime fasi eliminatorie (a scontro diretto, ndr) e la Finale della Gara del Tiro da 3. 

Oggi, Sabato 26 Luglio, alle ore 18:30 presso la Palestra Olivi invece, si disputeranno le finali del torneo quadrangolare Femminile.

Si comunica inoltre che la Festa di fine Torneo presso il TIKI LOUNGE di questa sera è ovviamente saltata causa maltempo. Vi aspettiamo domani numerosissimi sulle gradinate del Pattinodromo, per festeggiare i futuri Campioni 2014, assistere alle numerose premiazioni e gustare il ricco buffet allestito in collaborazione con il Bar Trento che per l’occasione aprirà i battenti nel giorno di chiusura solo per noi! Avvisate gli amici e accorrete numerosi per una Domenica di festa! A domani!

COSì IERI… LE SEMIFINALI!

Lido

DD

LIDO – DORSODURO 75 – 52

LIDO: Ragazzi G. 10, Rosada S. 1, Cosma 2, Rosada M. 15, Giulietti 3, Cardani 4, Murazzi, Stefani 7, Marcon 11, Ragazzi A. 2, Saoner 13, Costantini 6.

All: A. Ragazzi

DORSODURO: Farnea, Panaccione 4, alentini, Burigana 7, Guerrasio 8, Conz, Vianello 9, Zanetti, Maggiolo, Sandi 6, Crivellari 6, Zavagno 12.

All: N. Zanchi, V. All: F. Bonaldi

Arbitri: P. Isigonis, M. Vianello

Ecco: ho finito le birrette!!! Maledizione: lo sapevo! Sempre il solito pigro.. Perché non ne ho prese di più? Ora mi secca andare fin giù al chiosco. Non ci avrei scommesso un centesimo di euro, ma ‘sti Canarini stanno tenendo botta… Devono aver tirato fuori un minimo di orgoglio dopo la batosta di martedì… va beh, aspetto l’intervallo!… Addirittura -3!!! Devo ricordarmi di non inciampare scendendo dagli scalini che se faccio come l’ultima volta ci resto secco! Permesso! Permesso!!! PERMESSO!!! Noooo: la coda no!!! Veloci: sbrigatevi! Ciao: mi dai 4 birre per favore? Le più fredde che hai, grazie. Ahhhhh… I Sestieri! Che goduria… Certo che ne ho bevuta di birra stasera! Non posso correre il rischio: devo andare al bagno! Corro, che la gara del tiro da 3 è finita e fra un po’ iniziano… Dove diavolo sono i cessi? In fondo a destra, come cantava Gaber! Ecco: ora sto meglio… Via di corsa! Tutto sommato bene: avrò perso al massimo 1 o 2 minuti di partita… No, fermi tutti! Che diavolo è successo? Mi son perso qualcosa? Come -15??? Ma se son passati 2 minuti e 50”?

Dicono che giusto un secondo prima di morire tutti i momenti più importanti della tua esistenza di passino davanti come un film velocissimo. Una serie di fotogrammi che riassumono in un attimo tutto quello che hai vissuto in un’intera vita. Per carità, si tratta di basket e quindi di un passatempo che vale quel che vale, ma sportivamente parlando, quell’istante per i ragazzi di Dorsoduro è durato 2 minuti e 50”, il tempo che ci è voluto per passare da un insperato e meritatissimo -3, a un clamoroso e irrecuperabile -15. da lì in poi, solo passerella.

 

Cannaregio

Castello

CANNAREGIO – CASTELLO 52 – 64

CANNAREGIO: Boscolo, Mazzarolo 4, Frison, Carlotto, Pilla 11, Battistin 8, Scarpa 9, Caburlotto 3, Tomassetti, Nardo 1, Tagliapietra 14, Zago 2.

All: L. Skansi, V. All: D. Giangaspero

CASTELLO: Marascalchi 1, Perricone 10, Rosa 11, Contin 3, Pagan, Pacchiani 7, Leyba Marine 10, Camin, Franceschet 9, Marella, Vianello 13, Venturini.

All: A. Bettera, V. All: A. Farisato

Arbitri: F. Vianello, G. Dori

Quando decidi di darti un obiettivo, qualsiasi sia la sua portata, fai di tutto per poterlo raggiungere. Studi, calcoli, elabori, pianifichi. Ogni tua singola mossa, comportamento e azione sono funzionali a rendere più agevole la strada che ti porterà lì dove hai deciso di voler arrivare. C’è chi addirittura decide di fare a meno degli scrupoli una volta convinto che questo possa servire. E spesso fai una fatica bestiale. Tanto da chiederti se ne valga davvero la pena. La risposta arriva non appena quell’obiettivo lo raggiungi. Lì, improvvisamente, capisci tutto. E guardandoti indietro assapori anche il gusto dei sacrifici che hai fatto per arrivare dove sei, scoprendo che il loro retrogusto è persino piacevole. Tutto bene. Tutto bello. A volte però capita anche diversamente. Cioè che arrivi al tuo scopo, ma, proprio quando ce l’hai in mano, ti accorgi che non era quello che volevi. Non era quello che dovevi. Eri talmente concentrato su quel singolo aspetto della situazione, che hai dimenticato di prestare attenzione al contesto e agli infiniti fattori che lo possono determinare. E lì che capisci di aver sbagliato. E perso.

Se avessero raccontato ai ragazzi di coach Skansi la partita di Leyba Marine, un sorriso avrebbe illuminato i loro volti. Sia chiaro: 10pt e 11 rimbalzi non sono uno scherzo, ma appare comunque un prezzo che si è disposti a pagare. Ben fatto: partita preparata per quello! Obiettivo raggiunto! O no? Il fatto è che Castello non è solo il suo lungo: ha accettato la situazione scendendo sul terreno avversario. E vincendo anche qui, dimostrandosi superiore.

GARA TIRO DA 3

GARA DEL TIRO 3PT

ECCO I 32 MIGLIORI CHE HANNO PASSATO LE ELIMINATORIE E CHE TIRERANNO TUTTI OGGI, ALLE 20.30 E ALLE 22, SEMPRE NELLA PAUSA DEL PRIMO TEMPO DELLE DUE PARTITE!

ORE 20.30

LUCA PINZAN (1)
CLAUDIO COSTASNTINI
LEONARDO CAUSIN
GIANMARCO COSMA
SIMONE RAUCH
GIULIO NARDO
FILIPPO GIACOMETTI
ENRICO PASIN
ROBERTO SAONER
ANDREA SIMONETTO
SEBASTIANO CRIVELLARI (4)
SIMONE ROSADA
MATTEO GIULIETTI
MATTIA BATTISTIN
MATTIA BALLARIN
MARCO ROSADA

ORE 22

ALVISE CARDANI (2)
ALVISE CABURLOTTO
MARCO VEDOVA
DANIELE MARCON
MATTEO MAZZEGA
UMBERTO REGALINI
GIOVANNI RAGAZZI (3)
FABIO DE GASPARI
GIOVANNI COSTA
GIACOMO MURAZZI
YURI STEFANI
NICCOLO’ ZAVAGNO
GIACOMO FRISON
OMAR FERRO
FILIPPO CONTIN
MAZZEGA MICHELE

RICORDO A TUTTI I PARTECIPANTI DI INDOSSARE LA MAGLIETTA DELLA GARA DEI 3PT PER LE FOTO DI RITO!!

LE LISTE SONO STATE SCRITTE IN ORDINE SPARSO, IN ATTESA DELLA REALIZZAZIONE DEL TABELLONE DEI 32