I ROSTER!!!

LIDO
DORSODURO
CANNAREGIO
SAN MARCO/MURANO
SANTA CROCE/SAN POLO
CASTELLO

 

Annunci

PRIMI RUMORS…

Image

 

Come ci si muove si fa scontento qualcuno. È la regola N° 1 del giornalista perfetto. Quindi non ci resta che prenderlo come un complimento alla nostra professionalità. A oggi infatti non si contano le numerosissime critiche piovute sul vostro scriba, attaccato per la sua inconsueta sterilità. “Poche news quast’anno Peter…”, “Non sei più il segugio di una volta!”, “Ti sei fatto censurare!”. Le firme sono di chi, fino all’anno scorso, ci accusava di essere i principali responsabili del clima di tensione, a loro dire diventato insostenibile, creato attorno alla manifestazione.

Che fare quindi? Continuare a chiudersi in un ipocrita silenzio lasciando che questo splendido Torneo si trasformi nella Sagra dei Tarallucci, Vino e Volemose Bene, o raccontare almeno qualcosina di quello che si è venuto a sapere in questi primi giorni di allenamenti sestierini? Ci ho pensato qualche secondo poi le dita hanno cominciato a prudermi…

 

LIDO

Iniziamo dai Campioni in carica. Al solito c’è poco da dire. La squadra, pensiamo, sarà più o meno la stessa, ovvero la Serie D della Virtus Lido praticamente al completo più un paio di addizioni. Quello che cambierà, è praticamente ufficiale, sarà la guida tecnica. Nicola Zanchi sembra deciso a fare un passo indietro e a lasciare il proscenio a Gigi Stefanutti. Il fatto che quest’ultimo sia stato, nella stagione appena terminata, il vice di Nicola in serie D fa capire però che la linea tecnica sarà sempre quella.

Sappiamo ben poco riguardo la tipologia di allenamenti e le scelte che Sao farà riguardo ai 12 da portare al Torneo. Come è noto i giocatori azzurri sono un’infinità, e le residenze estive rendono il bacino in cui pescare praticamente infinito. La cosa di cui siamo sicuri è che la sicurezza nei propri mezzi è direttamente proporzionale alla vittorie conseguite. Fino all’anno scorso questa “gentile arroganza” è stata un’arma che non ha mai mostrato il doppio taglio, ma mai dire mai…

 

DORSODURO

Un’armata Brancaleone. L’allenamento tenuto a San Servolo Martedì scorso crediamo farà storia. Sovrastati da un cielo viola e carico di elettricità, i canarini, intrepidi, si sono avventurati in una traversata oceanica a bordo di imbarcazioni che non stenteremo a definire di fortuna. Arrivati in isola, hanno asciugato il campo con stracci e rami di palma e si sono allenati. Merito a loro.

Dopo l’eccellente cavalcata del 2012, vanificata solo dagli ultimi 3 minuti della Finale giocati con la benzina totalmente esaurita, crediamo sia difficile nel 2013 riutilizzare la strategia dei fari spenti. La presenza di Guerrasio garantisce di per se stessa un ruolo da protagonista. In più coach Bonaldi può contare su un gruppo entusiasta, giovane e atletico, che darà filo da torcere a tutti. L’abbondanza ha portato a dover fare delle scelte anche amare. Non era mai successo ai Canarini, ma si sa, il successo è la miglior pubblicità che possa esserci.

 

CASTELLO

Più complicato del previsto. La strada di avvicinamento per gli Arsenalotti è stata disseminata di ostacoli e contrattempi di ogni tipo. Il Pasin Gate, vero e proprio caso diplomatico del 2013 (ancora adesso non sappiamo se, come e con che modalità il ragazzo possa essere convocato e soprattutto da chi), l’assenza annunciata di un giocatore simbolo come Jacopo Franceschet e l’eterna latitanza di un coach che si rende disponibile senza esserlo, hanno costretto Lele J a un lavoro di diplomazia e lunghe attese insolito per il carattere fumantino del caposestiere castellano. Diciamo che ancora oggi le truppe sembrano essere senza una chiara guida e il roster lontano dall’essere definito. Chi giocherà? Chi può giocare? Chi vuole giocare? Chi merita di giocare? Attenzione però, ormai dovremo averlo imparato: è proprio nelle situazioni di emergenza che un gruppo si solidifica e prepara alla sfida! Arrivare alla vigilia del Torneo con poche certezza e qualche contrasto non è detto che sia per forza cosa sgradita alla dirigenza arsenalotta.

 

CANNAREGIO

Eh, qui è difficile…Molto difficile. Definire gli allenamenti del sestiere in verde a porte chiuse appare come un eufemismo dei più banali. Chiunque avesse voluto fare 2 tiri nella palestra dell’Ex Umberto I nel mese di Giugno si sarebbe sentito rispondere picche: Caburlotto e i suoi infatti hanno prenotato il campo per tutto il mese, per tutti i giorni, per tutte le ore! “Semo a Cannaregio qua! Ndè a allenarve a casa vostra!” la curiosa filosofia che, se applicata da tutti, impedirebbe a chiunque di fare qualunque cosa in altro sestiere fin da 30 giorni prima del Torneo (eppure, assicurano i più informati, agli spritz in Campo S. Margherita i cannaregiotti non hanno rinunciato…). Detto questo le cose in Strada Nova sembra che si siano inziate a prendere seriamente. Dopo i fallimenti degli ultimi anni si è voluto pianificare, non lasciando nulla al caso. Solo rumors, si intende, ma al momento la situazione sarebbe questa: 2 Allenatori, 2 Vice Allenatori, 1 Preparatore Atletico, 1 Generale Manager, 1 Direttore Sportivo, 1 Massaggiatore, 3 Vecchie Glorie e 2 Mascotte. Il ruolo del caposestiere di Cannaregio è da sempre il più complicato, in continuo equilibrio fra ciò che si deve fare per vincere, ciò che è meglio fare per piacere e ciò che si deve evitare per non offendere. Trono ingrato quello…

 

SANTA CROCE / SAN POLO

Come tutti sanno i grigi lo scorso anno hanno dovuto rinunciare al loro giocatore di maggior prestigio. Nel 2013 Kristian Sartor invece ci sarà, ma, come una pena del contrappasso di dantiana memoria, sembra che saranno molti altri a mancare. Infortuni, impegni di studio e passarelle internazionali hanno privato coach Andreutto di elementi che averebbero reso la sua squadra forse LA squadra del Torneo. Invece sembra che addirittura si dovrà far ricorso al draft per riempire tutte e 12 le caselle a disposizione.

Abbiamo scambiato un paio di chiacchiere con DonKing che, superato l’iniziale sconforto, ha subito ribadito che non ci sono problemi: la competitività del sestiere gemello sarà garantita. “Daremo filo da torcere a tutti e approfitteremo per lanciare dei giovanissimi e investire per il futuro!”. Senza dimenticare che, oltre a Sartor, fra quelli che giovanissimi non sono più da un bel po’, ci sarà anche l’MVP delle finali di Promozione, ovviamente con il suo pallone…

 

SAN MARCO / MURANO

 

Ecco, di questi non so veramente NULLA. E sfido chiunque di voi a provare a capirci qualcosa. Omar, galvanizzato dalla rinascita e rilancio della Muranese, ha deciso di fare le cose in grande, promettendo selle sorpresissime fin dalla serata di domani. Noi nel nostro piccolo ci abbiamo provato a capirci qualcosa. Nello specifico ci ha aiutato un amico che lavora all’ufficio anagrafe del Comune. Abbiamo verificato: non risulta esserci nessun cambio di residenza “altisonante”, nessun nativo dell’Alabama o di Varsavia che sia stato alloggiato in tempo in Campo San Filippo e Giacomo o al faro. Però mai dire mai. Il Comitato vigilerà, ma le risorse del Presidente sono, e non da oggi, infinite.

Unica certezza è il graditissimo ritorno di Emilio Greco ai Sestieri. Il pacchetto S.Marco/Murano + Muranese 2013/2014 ha garantito la presenza di un personaggio che, non neghiamolo, ci era mancato eccome lo scorso anno.

 

Peter Vecsey

FESTA DI PRESENTAZIONE 2013

 Image

È una tensione che si taglia col coltello. Sembra impossibile, ma ogni anno è così. Sempre uguale, sempre di più. Appena finisce la stagione regolare, appena ogni giocatore smette la propria divisa sa che nulla è finito. Che tutto deve ancora iniziare. Si guarda attorno e scopre che quelli che erano alleati, improvvisamente, non lo sono più, e gli avversari degli ultimi 10 mesi tornano a essere compagni della solita avventura. Via i colori delle società a cui ci si presta durante l’anno, di colore resta quello della propria pelle, quello del proprio Sestiere.

 

Ma è presto per iniziare a litigare a sfidarsi, a sfottersi. Ogni squadra si sta costruendo, conoscendo, ricompattando. Ogni caposestiere sta decidendo. Ogni allenatore sta scegliendo. È presto. Almeno fino a venerdì c’è ancora tempo per condividere. È per questo che esiste la festa di Presentazione del Torneo. Non ricordo chi lo dicesse, ma gliela rubo… È la quiete prima della tempesta!

 

Venerdì quindi. Venerdì 28 Giugno 2013. La location crediamo sia nota a tutti: l’isola di San Servolo. Si è pensato a questo posto per offrire un luogo, neutro, che non creasse gelosie e fosse raggiungibile da ogni parte della città con la stessa semplicità. In più è un luogo di basket. I due campi a disposizione ci daranno la possibilità di rendere la festa appetibile anche ai giovanissimi che avranno lo spazio per scorrazzare, giocare e divertirsi.

 

Lo scopo della Festa è quello di presentare la 9° Edizione del Torneo, al via Domenica 7 Luglio 2013, con tutte le sue novità e le confermate caratteristiche. Il clou della serata sarà la lettura dei roster da parte dei capisestiere e l’attesissima estrazione per la composizione dei 2 gironi. Prima e dopo musica, ricchi premi e cotillons!

 

Al solito la nostra natura chiede un sacrificio a tutti i partecipanti. Come molti di voi sanno le bibite non sono un problema: quelle le portiamo noi (analcolici compresi!). Quello di cui abbiamo bisogno è il solito contributo mangereccio. Lo scorso anno la soluzione è stata un successo garantendo qualità e quantità e scatenando una spirito di competizione che nella nostra manifestazione sembra una costante. Siamo sicuri che i nostri tantissimi sostenitori non si tireranno indietro nemmeno in questa occasione… Sbizzarritevi quindi: chi sa cucinare cucini, chi sa delegare deleghi, chi non sa fare compri!

 

L’inizio di tutto è fissate per le ore 19, in modo da poter godere di un paio di ore di sole. La fine delle danze, quella invece, non si conosce… Da che mondo è mondo, ai Sestieri non si è mai guardato un orologio che fosse uno…

 

Per aiutarvi nella logistica segnaliamo in calce gli orari della Linea 20, comodissimo mezzo che collega San Zaccaria all’isola di San Servolo.

Partenze da San Zaccaria per San Servolo: 18.30, 19.10, 19.50, 20.30

Partenza da San Servolo per San Zaccaria: 20.10, 20.40, 21.50, 22.40, 23.40, 01.40

Partenza da San Servolo per Lido: 00.35

 

Basta che altrimenti stufiamo! Ci vediamo Venerdì con tutti voi…Nessuno escluso!

 

Peter Vecsey