PRESENTIAMO…(Parte VI)

SAN MARCO/MURANO

Eh…. Abbiamo fatto melina fino a questo momento, cercando di prendere tempo, di posticipare l’inevitabile, ma ora ci tocca… Alla fine tocca di parlare di loro. E di cose da dire non ce ne restano molte. Facciamo outing: non ne siamo mai venuti a capo! E tanto meno quest’anno in cui, se possibile, la matassa sembra essersi ingarbugliata più del previsto. San Marco/Murano è da sempre la nostra Congettura di Goldbach, il 16° Problema di Hilbert, la dimostrazione dell’infinità dei Primi di Mersenne. Fin dalla 1° Edizione nel 2005 la composizione del roster All Blacks è stata tema di dibattiti profondi, liti accesissime e aspre contestazioni. Ogni singola stagione Omar arriva a minacciare ai quattro venti il ritiro della squadra, paventando un temutissimo quanto noioso girone unico all’italiana che snaturerebbe non poco il Torneo. no. Magari non li capiamo, magari a volte ne sottovalutiamo i problemi. A volte ci irritano, brontolando anche quando apparentemente non ce ne sarebbe bisogno. Però alzi la mano chi crede che che si possa giocare anche una sola partita del Torneo senza la squadra del Sestierie più ricco e prestigioso della nostra città! No, Simone, tu abbassala quella mano…

Giochiamo a indovinare. E qui sinceramente l’ago in mezzo al pagliaio sembra a confronto la più facile delle parole crociate facilitate. Partiamo dalle certezze. Il padrone della baracca ci sarà. Magari con ginocchiere, cavigliere e panciere, ma ci sarà. E ci sarà il suo “vice coordinatore” pronto a aprire la ruota per festeggiare giocate importanti. Ci sarà ovviamente Passarella, anima e cuore di una squadra tutta anima e cuore. Ci sarà Boscolo da Murano, mentre Burano dà forfait in toto con Seno e Zane troppo occupati in attività lavorative che non conoscono stagioni. Folin potrà non esserci? Lo crediamo impossibile. E Roncali? Dentro pure lui! Ecco, da qui in avanti è un Tana Libera Tutti! Pedron e Zardetto sono tornati a casa. Pagan l’ha pure cambiata, la casa. Rossetto allunga la lista infortunati della stagione. Tocca inventare, e non poco. Conoscendo Omar e la sua Rubrica Telefonica potrebbe succedere di tutto. Vero, ci sono delle regole, ma aggirarle, quando si conoscono gli avvocati giusti non sarebbe di certo un problema. Quindi tutti possibili convocati, da Eric Williams a Marieto Longo, passando per i sogni proibiti Causin e Prandin… Crediamo che la lettura del Roster in nero possa essere una delle più attese e meno scontate…

E il mistero continua anche in panchina, ovviamente. D’altronde chi, se non un allenatore senza volto potrebbe allenare un Sestiere che il volto è costretto a costruirselo improvvisando? Credevamo che Michele Ballarin, firmatario di alcuni upset storici da parte degli All Blacks, sarebbe stato ancorato per sempre a quella panchina. Ma evidentemente questi non sono tempi di romanticismi e in molti ci danno il divorzio come ormai compiuto. Ci sarebbe coach Greco, liberato da Dorsoduro, ma anche questa sembra pista difficilmente percorribile. E allora chi? Siamo sicuri che il buon Ferro sonderà tutte le possibili alternative, anche quelle per altri assolutamente improponibili (coach Mazzon sarà già in ferie?), ma qualcuno potrebbe dirsi stupito se in fondo a quella panchina alla fine ci fosse seduto proprio lui, con carica di player/manager/owner?

Peter Vecsey

Annunci

One thought on “PRESENTIAMO…(Parte VI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...